Visita medica specialistica

0000-00-00

Se un bambino russa tanto, ha un sonno agitato, soffre di enuresi e di giorno è irritabile ed iperattivo, potrebbe soffrire della sindrome dell'apnea ostruttiva del sonno (OSA), che può comportare conseguenze importanti sulla sua salute.


Le apnee notturne infatti sono presenti a tutte le età e si verificano a causa di una ostruzione completa o parziale delle vie aeree superiori che provoca un'interruzione temporanea del passaggio dell'aria.


I normali movimenti respiratori si arrestano per diversi secondi e si verifica un vero e proprio blocco del respiro durante il sonno che può ripetersi più volte nell'arco di un'ora.

Per riprendere la normale respirazione l’organismo deve compiere uno sforzo notevole, anche a livello cardiaco, e molte volte la persona che subisce questi eventi apnoici si sveglia sudata e con i battiti del cuore accelerati.


E' importante riconoscere e trattare le apnee notturne nel bambino perchè possono avere importanti conseguenze e ripercussioni sul suo sviluppo psicofisico.


Apnee notturne in bambini e adolescenti: i sintomi


Un bambino con apnee notturne ha una qualità del sonno scadente e presenta i seguenti sintomi che inducono a sospettare di trovarci di fronte ad una persona apnoica:


  • Russamento notturno abituale, senza raffreddore
  • Cefalea mattutina
  • Iperattività
  • Sonno agitato e turbe del sonno
  • Bocca asciutta al risveglio
  • Problemi comportamentali
  • Basso rendimento scolastico
  • Fatica a mantenere l’attenzione
  • Svogliatezza
  • Sonnolenza intermittente
  • Irritabilità
  • Sudorazioni notturne
  • Risvegli frequenti e improvvisi
  • Enuresi notturna (pipì a letto)
  • Respiro a bocca aperta


Quali sono le cause delle apnee notturne nei bambini?



Tra le cause più frequenti della sindrome delle apnee ostruttive nel sonno troviamo:

  • Ipertrofia di tonsille ed adenoidi
  • Patologie neuromuscolari
  • Sindromi genetiche
  • Obesità
  • Asma, rinite allergica e allergie delle prime vie aeree
  • Alterazioni anatomiche cranio-facciali
  • Anomalie della struttura del cranio, della faccia o delle arcate dentarie anche di modesta entità (per esempio mandibola piccola, un mento all’indietro, un palato piccolo,viso allungato, disposizione dei denti da correggere)
  • Epistassi


Quali rischi possono comportare le apnee notturne nei bambini?


Una sindrome delle apnee ostruttive nel sonno (OSAS) in età evolutiva, non trattata, può comportare in bambini e negli adolescenti un maggiore rischio di andare incontro a:

  • diabete e alterazioni metaboliche
  • ipertensione e malattie cardiovascolari
  • ritardo nella crescita
  • deficit cognitivi
  • otiti 
  • scompenso cardiaco destro (cuore polmonare)


Indagini diagnostiche per l'apnea notturna


La diagnosi di Sindrome delle Apnee Notturne si effettua con un monitoraggio cardiorespiratorio a domicilio, una piccola macchinetta con un sensore da tenere una notte in casa durante la notte per registrare il sonno.


In alcuni casi dubbi più complessi può essere necessari la Polisonnografia, esame non invasivo che registra vari parametri fisiologici  il respiro, il livello di ossigeno nel sangue, la frequenza cardiaca, l'attività cerebrale ed i movimenti degli arti).


Possibilità terapetiche per bambini e neonati affetti dalla sindrome dell'apnea ostruttiva notturna:


La presenza delle sintomatologie notturne e diurne e di un numero di apnee o ipopnee  (ostruzioni parziali delle vie aeree con riduzione del flusso del 50% circa) maggiori di uno per ora di sonno sono i due criteri essenziali per la diagnosi di OSAS.

La gravità della patologia è correlata al numero di apnee per ora di sonno.


Lo studio delle apnee ostruttive del sonno deve essere caratterizzato da un approccio multidisciplinare, coinvolgendo il pediatra o medico di famiglia insieme a medici specialisti esperti di disturbi del sonno, otorinolaringoiatri o odontoiatri, a seconda delle cause  di insorgenza delle apnee.


Ogni bambino deve essere studiato con attenzione per individuare il più idoneo percorso terapeutico. 


Un trattamento precoce permette un normale sviluppo psicofisico ed evita la comparsa di future complicanze come il diabete, l'ipertensione e malattie cardiovascolari.


Diversi sono i trattamenti terapeutici:

  • Riduzione del peso in caso di obesità
  • Steroidi nasali in caso di congestione o allergie del naso
  • Trattamenti ortodontici per aumentare lo spazio delle vie aeree, come i dispositivi odontoiatrici che permettono la correzione delle anomalie (espansione del palato, correzione della retrusione della mandibola, etc)
  • Ventilazione a pressione positiva (CPAP)
  • Terapia per il rinforzo dei muscoli respiratori
  • Asportazione di tonsille od adenoidi

Nel trattamento terapeutico ortodontico, basato sull’avanzamento mandibolare sono stati dimostrati gli effetti positivi già a breve termine sui sintomi di bambini affetti da OSAS.

L’applicazione dei dispostivi orali ( MAD )  per la cura del russamento e dell’OSAS deve essere eseguita da un odontoiatra con adeguate conoscenze ed esperienze in tema di patologie del sonno in odontoiatria.



  • condividi su: