Test di autovalutazione del sonno



Russi mentre dormi e vuoi sapere se sei a rischio di apnee notturne o di sonnolenza diurna?


Il russare può essere il sintomo di una patologia grave, la sindrome delle apnee ostruttive nel sonno (OSAS).

Completa ora il test di prima autovalutazione del sonno per verificare rapidamente e facilmente la tua probabilità di avere una condizione di rischio per l'apnea notturna e valutare la qualità del sonno.


Rispondi alle domande del questionario di Berlino qui sotto per sapere se hai bisogno di una diagnosi specifica, di risolvere l'eccessiva sonnolenza diurna o di un trattamento per il russamento e le apnee notturne, tra i disturbi del sonno più insidiosi.

Il punteggio totalizzato ti fornirà la risposta e ti dirà se è necessario fare altri accertamenti!


Il questionario di Berlino per i disturbi respiratori nel sonno serve per valutare il tuo livello di rischio di apnea del sonno ed è composto da 3 categorie. I pazienti possono essere classificati ad alto rischio o basso rischio, in base alle loro risposte ai singoli elementi ed alla valutazione complessiva nelle categorie sintomo.


TEST DI RISCHIO DA APNEA DA SONNO


CATEGORIA 1

1. Sei solito russare ?
– A. Sì
– B. No
– C. Non so

2. Se russi: il tuo russare è:
– A. Leggermente più forte della respirazione
– B. Rumoroso come il parlare
– C. Più forte del parlare
– D. Molto alto – può essere ascoltato in stanze adiacenti

3. Ti capita di russare:
A. Quasi ogni giorno
B. 3-4 volte a settimana
C. 1-2 volte a settimana
D. 1-2 volte al mese
E. Mai o quasi mai

4. Il tuo russare ha mai disturbato altre persone?
A. Sì
B. No
– C. Non so

5. Qualcuno ha notato che interrompi la respirazione durante il sonno?
A. Quasi ogni giorno
– B. 3-4 volte a settimana
C. 1-2 volte a settimana
D. 1-2 volte al mese
E. Mai o quasi mai


CATEGORIA 2

6. Quante volte ti senti stanco o affaticato dopo il sonno notturno?
A. Quasi ogni giorno
B. 3-4 volte a settimana
C. 1-2 volte a settimana
D. 1-2 volte al mese
E. Mai o quasi mai

7. Durante il giorno, ti senti stanco, affaticato o svogliato?
A. Quasi ogni giorno
B. 3-4 volte a settimana
C. 1-2 volte a settimana
D. 1-2 volte al mese
E. Mai o quasi mai

8. Ti è mai appisolato o addormentato durante la guida di un veicolo?
A. Sì
B. No

9. Con quale frequenza si verifica il problema?
A. Quasi ogni giorno
– B. 3-4 volte a settimana
C. 1-2 volte a settimana
D. 1-2 volte al mese
E. Mai o quasi mai


CATEGORIA 3

10. Hai la pressione alta?
– A. Sì
– B. No
– C.
Non so

Categorie e punteggio:

– CATEGORIA 1: domanda 1, 2, 3, 4, 5.
Domanda 1: se ‘Sì’, assegnare 1 punto
Domanda  2: se ‘C’ o ‘d’ è la risposta, assegnare 1 punto
Domanda  3: se ‘a’ o ‘b’ è la risposta, assegnare 1 punto
Domanda  4: se ‘a’ è la risposta, assegnare 1 punto
Domanda  5: se ‘a’ o ‘b’ è la risposta, assegnare 2 punti
Categoria 1 è positivo se il punteggio totale è di 2 o più punti  

– CATEGORIA 2:  Domanda 6, 7, 8 ( la domanda 9 va valutata separatamente).
Domanda 6: se ‘a’ o ‘b’ è la risposta, assegnare 1 punto
Domanda  7: se ‘a’ o ‘b’ è la risposta, assegnare 1 punto
Domanda  8: se ‘a’ è la risposta, assegnare 1 punto
Categoria 2 è positivo se il punteggio totale è di 2 o più punti

– CATEGORIA 3:  è positivo se la risposta alla domanda 10 è Sì


RISULTATO test autovalutazione delle apnee notturne:

A MEDIO/ALTO RISCHIO: 2 o più categorie positive
A BASSO RISCHIO: 1 o nessuna categoria considerata positivo


Se sei risultato a MEDIO od ALTO RISCHIO prenota ora una visita presso Dottor Sleep per un controllo.


I risultati del test di autovalutazione non sono decisivi e devono essere approfonditi con esami diagnostici ed il consulto con un medico specializzato in medicina del sonno.


L'unico metodo di diagnosi veramente accurato e riconosciuto professionalmente è attraverso uno studio del sonno (sleep study).
La polisonnografia (PSG) è l'esame più importante per lo studio del sonno ed è il test per eccellenza utilizzato per la diagnosi professionale dei disturbi del sonno.
Uno studio diagnostico del sonno professionale monitora la respirazione, l'attività cardiaca, l'attività cerebrale, il movimento degli arti, la posizione durante il sonno, i livelli di ossigeno nel sangue etc mentre dormi.


La polisonnografia viene svolta quando si sospetta che il paziente soffra di:

  • Sindrome delle apnee ostruttive del sonno (OSAS).
  • Disturbi del movimento correlati al sonno, come la sindrome della gambe senza riposo (RLS) e i movimenti periodici degli arti inferiori.
  • Narcolessia.
  • Disturbi del comportamento notturni durante la fase REM.
  • Disturbi del comportamento notturni durante la fase NON-REM come il sonnambulismo.
  • Insonnia

Se sospetti che tu, o qualcuno che conosci, abbia una potenziale condizione di OSAS od un altro disturbo del sonno, è importante parlarne con il medico che ti indirizzerà ad uno specialista in medicina del sonno.


Prenota ora una visita presso Dottor Sleep per un controllo e/o uno studio del sonno professionale anche a domicilio, nel comfort, nella privacy e nella comodità di casa tua.